Centro Sportivo Italiano Cesena coni

Ciclismo

 

La grande famiglia dei Diavoli Rossi

La squadra di ciclismo della San Marco si chiama Diavoli Rossi.
E’ composta da cicloturisti e cicloamatori…atleti che considerano la bicicletta come la migliore compagna per la vita! E considerano il ciclismo uno sport di preparazione fisica, sano agonismo, benessere, fatica, condivisione con i compagni di squadra di fatiche e gioie, ma soprattutto un’attività che permette di condividere ore in allegria insieme ai compagni macinando percorsi spettacolari.

Le famiglie rivestono un ruolo fondamentale nella squadra dei Diavoli Rossi: non solo mogli e figli sono pienamente attivi nell’organizzazione della GRAN FONDO di cui prima si parlava, ma partecipano alla vita della squadra…aspettando gli atleti all’arrivo delle gare, e facendo il tifo per loro lungo il percorso…

…e poi diciamolo, dietro ogni grande ciclista, c’è una grande moglie!

I responsabili dell’attività ciclistica sono:
Jeff  – 339 5986390
Sandro Bongiorno –  339 8396074

L’ U.S.D. San Marco organizza annualmente una  GRAN FONDO  “CITTA’ DI CESENA”  denominata “Sport…per crescere insieme”: il titolo della manifestazione, scelto dalla guida spirituale Don Marcello, è diventato ormai lo slogan dell’intera comunità, la quale è coinvolta a pieno titolo nella preparazione della grande festa. L’evento,  si terrà il 04/08/2019 ed il responsabile dell’organizzazione è Fabrizio Merli – biciomerli@alice.it – cell, 334 / 2866577
Per ulteriori informazioni sulla giornata che si preannuncia indimenticabile visitate il sito www.usdsanmarco.it e, per non perdere occasione di viverla da protagonista, il modulo d’iscrizione vi aspetta !

ALCUNE INFORMAZIONI E CURIOSITA’ SULLA NOSTRA GRAN FONDO

Pedalare senza agonismo è la parola d’ordine di questa  gran fondo , ma ciò, a differenza di quello che qualcuno potrebbe pensare, non elimina quelli che sono alcuni degli aspetti tipici del ciclismo, tra cui la fatica. E nel ciclismo la fatica è sinonimo di salita. E chi il 04 agosto 2019 sceglierà di cimentarsi nella “Gf  Città di Cesena, troverà ad attenderlo delle ascese che gli regaleranno quelle sensazioni che solo la strada che sale può dare a un vero appassionato di questo sport.
I partecipanti affronteranno la prima salita dopo circa 35 chilometri caratterizzati da stimolanti mangia e bevi, che senza dubbio saranno pedalati con grande facilità grazie alle energie incamerate con la ricca colazione offerta dall’Usd San Marco e dall’agriturismo I Quattro Colli. A questo punto, come già detto, la strada inizierà a impennarsi. Si tratta dell’ascesa di Monte Mercurio (sei chilometri con pendenza media del 7 % e punta massima dell’11%), che inizierà dalla piazzetta di Ranchio, ridente paesino situato a pochi chilometri da Sportilia. Controllo e luculliano ristoro saranno situati a Pieve di Rivoschio, nel fresco Parco della Resistenza, che l’Amministrazione comunale di Sarsina mette a disposizione da anni.
Dopo una pedalata in leggera pendenza per una decina di chilometri lungo il torrente di Pian di Spino, i partecipanti attaccheranno la seconda salita di giornata, quella di Monte Cavallo (sei chilometri con pendenza media del 5,5 % e punta massima del 10 %), che porterà i ciclisti ad ammirare la rocca medioevale di Teodorano, nella frazione di Meldola, ad affrontare una discesa panoramica e molto tecnica e a godersi il fresco e assortito ristoro preparato presso il circolo Arci di Formignano.
Al termine della discesa inizieranno 15 frizzanti chilometri di saliscendi, che condurranno la carovana a superare Rio Eremo di Cesena per conquistare il secondo controllo posto alla fine della terza ascesa di giornata, ovvero Via Centenara (tre chilometri con pendenza media del 7,2 % e punta massima del 9%). A questo punto un bivio segnerà la divisione tra percorso medio e lungo.
I mediofondisti proseguiranno tra saliscendi alla volta di Saiano, da cui si lanceranno verso il traguardo grazie ai 5 chilometri di una discesa panoramica e molto veloce che presenta un manto stradale rinnovato da poco.
I granfondisti proseguiranno invece in direzione Sorrivoli per scendere lungo il muro al 20% reso famoso dal Giro d’Italia del 2004. Al termine di questa discesa tecnica di 1,5 chilometri la strada si impennerà portando i corridori alla conquista della Cima San Marco, posta alla sommità della salita di Monteleone (3,5 chilometri con pendenza media del 7,5% e punta massima del 10,5%). Controllo e ristoro attenderanno gli stacanovisti della bicicletta nel cuore del paesino medioevale di Monte Leone, frazione di Roncofreddo, dominato dal castello.
A questo punto si procederà x Montenovo montiano badia e poi sprditi verso il traguardo, dove sarà offerto un ricco buffet nel teatro parrocchiale di Case Finali.
Gusto di pedalare immersi in un territorio ricco di bellezze, abbondanti ristori, fatica e percorsi impegnativi. Gli ingredienti per una giornata indimenticabile ci sono davvero tutti.

 

 

Lascia un commento